Il 24 maggio è #GNE2019, Giornata nazionale di Giornalisti Nell’Erba, evento inserito nel Festival dello Sviluppo Sostenibile ed evento di lancio della Notte Europea dei Ricercatori #BEES 2019. E’ anche il 2° sciopero mondiale degli studenti per il clima, per noi giornata di approfondimento sul cambiamento climatico, oltre che sul tema annuale, #NonAbbocco. Ed è pure overshoot day per l’Italia, ossia il giorno in cui abbiamo usato tutte le risorse naturali annuali disponibili. 

I finalisti della XIII edizione del Premio nazionale gNe, da varie parti d’Italia, fremono per conoscere la classifica, che sarà resa nota appunto il 24 maggio a Frascati, la bellissima città alle porte della capitale che è il cuore di quello che risulta uno dei più grandi poli di ricerca d’Europa e la cui Amministrazione patrocina l’iniziativa.

Durante la giornata numerose attività in programma, grazie alla collaborazione con Frascati Scienza, con la Lega Navale, con Enea, con G.Eco, Scienzimpresa, Ludis, FVA new media research, tanti altri partner, primo tra i quali il Comune di Frascati.

Oltre alle premiazioni delle varie categorie del Premio, in scaletta gli interventi dei ragazzi del comitato Fridays For Future Castelli Romani, impegnati nel global climate strike e in collegamento anche con la manifestazione a Roma. Il programma, ancora in corso di definizione, prevede una serie di iniziative e laboratori e si svolge a Villa Torlonia a Frascati, dove sarà allestito un palco amplificato e gazebo per le altre attività laboratoriali (tra le 9 e le 16.30). Ci saranno ovviamente gli interventi dei ragazzi di Fridays For Future e dei comitati studenteschi  sul clima, ma anche un Talk sulle bufale climatiche con Alessandro Dell’Aquila, del Laboratorio Modellistica Climatica e Impatti di Enea, Carolina Pugliese, docente all’Università di Firenze – Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agrarie, Alimentari, Ambientali e Forestali, Angelo Romano, giornalista di Valigia Blu e factchecker climatico, e Piero Martin per il Consorzio RFX- Associazione Euratom-ENEA sulla fusione, Università di Padova, Dipartimento di Fisica, per il progetto DTT. Il tutto sarà condotto da Giovanni Mazzitelli, fisico nucleare, primo ricercatore INFN: come individuare le false notizie, quelle parzialmente false, e come smentirle. Una sorta di kit per il giornalista scientifico di ogni età.

Del “clima giusto per migrare” parla Grammenos Mastrojeni (diplomatico italiano, coordinatore per l’eco-sostenibilità della Cooperazione allo Sviluppo, già delegato all’ONU, consigliere politico a Parigi e, alla Farnesina, esperto di cambiamenti climatici, ha insegnato Soluzione dei conflitti e materie ambientali in diversi atenei, in Italia e all’estero, e nel 2009 la Ottawa University in Canada gli ha affidato il primo insegnamento attivato da un’università sulla questione ‘ambiente, risorse e geo-strategia’. Fra le sue ultime pubblicazioni, “Effetto Serra Effetto Guerra” sul legame fra i cambiamenti climatici globali e le crisi ambientali e geopolitiche che stanno avvenendo o potrebbero accadere nel nostro pianeta. Mastrojeni ha dato vita recentemente al movimento ABC, alleanza bene comune, che non si presenta alle prossime elezioni ma intende fare pressione affinché il tema del clima venga affrontato in modo serio e concreto. Collabora da tempo con il Climate Reality Project fondato da Al Gore, di cui parlerà il giornalista Giuseppe Toninelli.

Altro appuntamento in programma, quello su #NONABBOCCO, bufale e falsi miti su salute e alimentazione, con Annalisa Silenzi, dell’Istituto Superiore della Sanità. Conduce Stefano Zago (TeleAmbiente)

Sul palco di #GNE2019 anche i vincitori del premio speciale Bio-economia del programma Lazio Innova per le scuole ‘Startupper School Academy’ (sensibilizzazione degli studenti verso un modello di sviluppo economico più sostenibile che utilizzi le risorse rinnovabili in alternativa a quelle fossili).

Giuditta Iantaffi e Ilaria Romano, coordinatrici nazionali della Rete Docenti gNe e delegate Educazione e Formazione, lanciano il loro libro sul “Metodo gNe – educazione allo sviluppo sostenibile tramite la cassetta degli attrezzi del giornalista”, guida pratica per docenti per quella materia trasversale educativa che riguarda ogni sfera della sostenibilità (obiettivi Agenda 2030), e saranno moderate da Leonardo Porciello, della redazione centrale di gNe.

In programma anche giochi, laboratori. Ci saranno i “Researchers“, supereroi della scienza, che, nel far “giocare” la scienza appunto a giovani, giovanissimi di tutte le età, lanciano la prossima Notte Europea dei Ricercatori #BEES di Frascati Scienza. Laboratori e interventi sulla tutela del mare e delle coste, con il Centro Culturale Ambientale dellla Lega Navale Italiana, che propone anche la presentazione di Leonardo 500, viaggio attraverso gli studi scientifici del genio toscano su acqua e mari con l’architetto Luigi Valerio, e Patagonia: un viaggio fuori dal mondo, con il biologo marino Adriano Madonna, che racconterà le migrazioni climatiche di alcune specie animali.

Appuntamento anche per i fantastici gNeQuiz, battaglie a squadre a colpi di bufale smontate su cibo e produzione, su sostenibilità e BBQuiz sui luoghi comuni intorno alla carne, e la Bio Art gallery. 

E musica. Giovani musicisti emergenti, anche grazie alla collaborazione con Sonus Factory, proporranno i loro brani a favore della lotta ai cambiamenti climatici e la voce degli studenti di tutto il mondo. Tra questi, la cantante Alia e la chitarrista Vittoria Locurcio, le Pieces  Ambra e Rebecca Pellegrini e il gruppo ZenoIl contributo musicale arriva anche dai giovanissimi intepreti dei corsi di musica dell’Istituto Comprensivo di Bovino e Castelluccio dei Sauri.

Programma ricco e denso, da non perdere. Pronti? Per scaricare la versione dettagliata, cliccate qui di seguito oppure leggete sotto: programma 24 maggio #GNE2019 dettagliato

 

   

#GNE2019

24 maggio – Villa Torlonia – Frascati

PROGRAMMA

ore 9.00  Saluti 

ore 9.30 – “Il clima giusto per migrare”, con Grammenos Mastrojeni – diplomatico italiano, coordinatore per l’eco-sostenibilità della Cooperazione allo Sviluppo, già delegato all’ONU, consigliere politico a Parigi e, alla Farnesina, esperto di cambiamenti climatici, ha insegnato Soluzione dei conflitti e materie ambientali in diversi atenei, in Italia e all’estero. Autore, tra gli altri, di “Effetto serra, effetto guerra”, fondatore di Alleanza Bene Comune.

ore 10.00 intervento FridaysForFuture Castelli Romani (Erica Angelini, Giulia Apicella, Lara Attiani, Giuseppe Quattromini, Davide Salvatori)

ore 10.15 Premiazione dei finalisti della XIII edizione di Giornalisti Nell’Erba. Giovanissimi reporter (dai 9 ai 13 anni) che hanno lavorato sull’inchiesta collettiva su #NonAbbocco, su falsi miti, bufale, luoghi comuni legati a alimentazione, produzione, impatti sulla salute e sull’ambiente del cibo, da varie parti d’Italia e i cui lavori sono stati selezionati dalla Giuria. (1° parte)

ore 11.10 intervento FridaysForFuture Castelli Romani: (Erica Angelini, Giulia Apicella, Lara Attiani, Giuseppe Quattromini, Davide Salvatori) – Collegamento in diretta telefonica con la manifestazione FFF a Roma (Irene Berlenghi).

ore 11.20 – Talk sulle bufale climatiche con Alessandro Dell’Aquila (Laboratorio Modellistica Climatica e Impatti di Enea), Carolina Pugliese (Università di Firenze – Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agrarie, Alimentari, Ambientali e Forestali), Angelo Romano (Valigia Blu, intervento in audio), e Piero Martin (Consorzio RFX- Associazione Euratom-ENEA sulla fusione, Università di Padova, Dipartimento di Fisica, per il progetto DPP) – modera Giovanni Mazzitelli (fisico nucleare, primo ricercatore INFN). Nella giornata dello sciopero globale degli studenti per il clima, nell’overshoot day italiano, si affronta il tema dei cambiamenti climatici, dei negazionismi, delle false notizie, della difficoltà a districarsi tra percentuali di emissioni nei vari settori, primo fra tutti, quello del cibo, dell’agricoltura e zootecnia. Come individuare le fake news, le notizie parzialmente false,  quelle in buona e in cattiva fede, e come smentirle. Una sorta di kit per il giornalista scientifico di ogni età.

ore 12.10 Interventi musicali – Concertino di A. Curci, eseguito da Sofia Spano – Ciarda di A. Curci, eseguita da Sara Rosso – Bebè di Hermeto Pascoal, eseguito da Francesco Lombardi e Antonio Ruscillo della scuola di Bovino; Marcia di PrimaveraCi vuole un fiore, eseguiti dai giovani musicisti della scuola di Casteluccio dei Sauri

  ore 12.30 – Presentazione del libro “Il Metodo gNe educazione allo sviluppo sostenibile tramite la cassetta degli attrezzi del giornalista”. Giuditta Iantaffi e Ilaria Romano, coordinatrici nazionali della Rete Docenti gNe e delegate Educazione e Formazione, lanciano il loro libro, una guida pratica per docenti per quella materia trasversale educativa che riguarda ogni sfera della sostenibilità (obiettivi Agenda 2030). Modera Leonardo Porciello, della redazione centrale di giornalistinellerba.it

ore 12.50 – #NONABBOCCO – bufale e falsi miti su salute e alimentazione con Annalisa Silenzi dell’Istituto Superiore della Sanità. Conduce Stefano Zago (TeleAmbiente).

ore 13.20 – intervento FridaysForFuture Castelli Romani (Erica Angelini, Giulia Apicella, Lara Attiani, Giuseppe Quattromini, Davide Salvatori)

ore 13.30 – Interventi musicali (Alia, voce, e Vittoria Locurcio, chitarra;  il gruppo Zeno) – in collaborazione con Sonus Factory

ore 14.00 – Premiazione “Startupper School Academycon FVA new media research e i vincitori del premio speciale Bio-economia del programma Lazio Innova per le scuole “Startupper School Academy” (sensibilizzazione degli studenti verso un modello di sviluppo economico più sostenibile che utilizzi le risorse rinnovabili in alternativa a quelle fossili)

ore 14.15 – Premiazione dei finalisti della XIII edizione di Giornalisti Nell’Erba. Giovani reporter (dai 14 ai 29 anni) che hanno lavorato sull’inchiesta collettiva su #NonAbbocco, su falsi miti, bufale, luoghi comuni legati a alimentazione, produzione, impatti sulla salute e sull’ambiente del cibo, da varie parti d’Italia e i cui lavori sono stati selezionati dalla Giuria. (1° parte)

ore 14.45 – Climate Reality Project. Ne parla il giornalista Giuseppe Toninelli

ore 15.00 – Interventi dei Fridays For Future e comitati studenteschi.
Dibattiti degli studenti sul clima e sui media, artisti all’opera. E musica
Tra gli artisti, Pieces – Ambra e Rebecca Pellegrini.

 

ai GAZEBO dalle 9.30/10 alle 15

  • Gazebo Scienza (1,2,3): i Researchers – Laboratori di divulgazione scientifica (Frascati Scienza: G.Eco, Scienzimpresa, Ludis)

Un po’ acrobati e un po’ scienziati, tra entomologia e biologia, chimica e fisica, i researchers guideranno il pubblico nelle varie prove. C’è quella sui superpoteri bestiali di ricci, salamandre, gechi, stecchi… ossia di quegli animali straordinari che si arrampicano sui muri, che cambiano forma, che hanno forza incredibile e sono immuni ai veleni (con G.Eco). Poi c’è quella dell’esperimento con Capitan America, primo dei Researchers (Galileo Galilei), grazie al quale oggi abbiamo il metodo scientifico e le mille applicazioni tecnologiche della scienza (con ScienzImpresa). E anche quella della Vedova Nera – Tutti (gli elettroni) per uno, uno per tutti! – che farà trovare il reagente e il giusto ordine per far avvenire la reazione chimica e costruire la sua Pila (con LUDIS).

  • Gazebo Mare (4): Laboratori e presentazioni su ambiente e mare (Lega Navale Italiana)

Lega…mi – Saper fare un nodo, in barca, è “essenziale”. Da un buon nodo può dipendere la barca, la navigazione, l’ormeggio, anche la vita. Insieme alla Lega Navale Italiana i ragazzi giocheranno imparando le prime nozioni e si cimenteranno in una “gara” di Nodi, per poter cominciare a navigare. E se le acque marine del mondo aumentassero…

  • Gazebo Informazione & Ambiente (5): gli gNeQuiz su #NonAbbocco e #BBQuiz: mettetevi alla prova armati di smartphone in un gioco interattivo a squadre su fake news, falsi miti e luoghi comuni su alimentazione, salute, ambiente, sostenibilità. Quizgame a turni di 30’.

ore 10.15 Leonardo 500.

con l’architerro Luigi Valerio, del Centro Culturale Ambientale della Lega Navale Italiana: dagli studi sulla velocità delle acque alla progettazione delle pompe a stantuffo, dalle macchine per scavare canali subacquei e in terreni asciutti al prototipo del palombaro, Leonardo è stato un vero e proprio precursore che, grazie alla propria versatilità ha saputo andare oltre le conoscenze del tempo, aprendo il percorso alle scoperte e alle realizzazioni che secoli dopo porteranno a perfezionare molte invenzioni a servizio dell’umanità.

ore 14.15 Patagonia: un viaggio fuori dal mondo

con Adriano Madonna, biologo marino del Centro Culturale Ambientale della Lega Navale Italiana: 900 mila km quadrati di landa stepposa dove l’uomo non impera, a tutto vantaggio degli animali che conducono un’esistenza pura, come milioni di anni fa. Il Centro Culturale Ambientale della LNI ha organizzato un viaggio in Patagonia a continuazione di una ricerca iniziata due anni fa sull’adattamento di alcuni organismi ai cambiamenti climatici, in particolare di alcune specie di pinguini che dai ghiacci dell’Antardide migrano verso le Galapagos, all’equatore. Il loro viaggio passa dalla Terra del Fuoco, dalla penisola di Valdès dove ogni anno confluiscono migliaia di balene per la riproduzione e infine la cittadina di Ushuaia, ultimo presidio meridionale del mondo civilizzato, alla scoperta del popolo dei Tehuelche, definiti da Antonio Pigafetta, il biografo di Magellano, i “giganti della Patagonia”.

  • Esposizione Bio Art gallery (FVA new media research)

 

  • Gazebo InfogNe (6): punto raccolta Be a Data Scientist

Il progetto di citizen science Be a Data Scientist è frutto della collaborazione tra  Giornalisti Nell’Erba e Frascati Scienza, sulle dinamiche informative dei giovani e giovanissimi. Presentato a Perugia al Festival internazionale del giornalismo il 3 aprile, coinvolge una quindicina di scuole pilota in tutta Italia, ma è aperto alla partecipazione di tutti. I risultati della ricerca saranno presentati alla Notte Europea dei Ricercatori 2019 #BEES. L’obiettivo è quello di cercare di capire le dinamiche dell’informazione dei giovani (scuole medie e scuole superiori) e di coloro che sono accanto ai giovani (genitori, docenti, parenti…). Si informano? Come si informano? Su quali argomenti e tramite quali media si informano? E a loro volta informano? Su cosa, perché e come? C’è una attività voluta di informarsi o l’informazione “piove” senza un atto di volontà? Quanto e come credono alle informazioni che trovano sui vari media? Ritengono che esistano parametri oggettivi di attendibilità?…Il questionario del progetto Be a Data Scientist è online. Lo trovate a questo link: https://forms.gle/DoXLLpry7yJHGGHSA. Si tratta di un questionario anonimo, senza raccolta di dati sensibili.

 

L’immensa inchiesta collettiva sotto il tema #NONABBOCCO, costruita articolo su articolo, intervista su intervista, la trovate sul nostro giornale ai link qui sotto; sul sito istituzionale del progetto a questo link, opera per opera, grafico, disegno, racconto, video, persino rap, i lavori provenienti da centinaia di giovani giornalisti Nell’erba di tutta Italia, finalisti della XIII edizione del Premio Giornalisti Nell’Erba

#GNE2019 ha il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, del Consiglio nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, della Federazione Nazionale della Stampa Italiana (FNSI) e del Comune di Frascati. Interverrà anche Alessandro Vienna a nome del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) con il quale è in via di definizione un protocollo d’intesa per progetti di educazione allo sviluppo sostenibile. E’ organizzato dall’Associazione di promozione sociale Il Refuso, editore e promotore di Giornalisti Nell’Erba, in partnership con Frascati Scienza, con la Lega Navale Italiana, i ragazzi dei Fridays For Future Castelli Romani, FVA new media research, ENEA, G.Eco, Ludis, Scienzimpresa, Sonus Factory, Zipaoloteam protezione civile, Oliver Soccorso associazione.

I premi per i vincitori sono offerti da Lega Navale Italiana, Esa-Esrin, Enea, Trame Festival, La Stampa tuttogreen, CiAl, Carni Sostenibili, Funtasy Editrice, I Quindici, Istituto Comprensivo di Bovino, Castelluccio dei Sauri e Panni, Tullio Berlenghi.

Per il sostegno alle spese del palco, abbiamo chiesto aiuto. All’appello hanno risposto Nestlé Italia e Barilla, che ringraziamo. 

 

Share this article

Redazione centrale di giornalistiNellerba.it Giornalisti Nell'Erba è realizzato dall'associazione di promozione sociale Il Refuso. Nel tempo ha collezionato tanti riconoscimenti e partnership come ad esempio quelle con ANSA, Ordine Nazionale dei Giornalisti, Federazione Nazionale della Stampa, Federazione Italia Madia Ambientali FIMA, European Space Agency (ESA), Agenzia Spaziale Italiana, Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, Lega Navale Italiana, Marina Militare, Università di Roma Tor Vergata. Ha i riconoscimenti della Presidenza della Repubblica, del Ministero dell'Ambiente e tante altre istituzioni.

Facebook Comments

Post a comment

cinque × 2 =