TORTAÈ stato un super compleanno quello celebrato lo scorso weekend. Una cifra di tutto rispetto, 15 maggio 1992 – 15 maggio 2017: 25 anni di Acquario di Genova. Il tempo passa in fretta, ma per l’Acquario più grande d’Europa più passano gli anni e più ringiovanisce. Nuove luci, nuovo look. Ad accoglierti un filmato in videomapping e poi un percorso vasche espositive completamente rinnovato tra isola delle foche, laguna delle sirene, baia degli squali e costa dei delfini.

SUPER TORTA E OSPITI DA MILIONE

E come ogni compleanno che si rispetti non può mancare la torta. E che torta! Omaggiata da Red Carpet Cake Design, è al Presidente di Costa Edutainment, Giuseppe Costa, che spetta l’atteso taglio. Subito dopo partono le danze con i caterer Capurro Ricevimenti e Svizzera Ricevimenti. Tra le prime file c’è Gianluca Garzarelli Doria. Fu lui a varcare la soglia nell’ottobre 1994 come milionesimo visitatore e da quel giorno ovviamente non può che considerarsi un ospite d’eccezione. E al compleanno c’era anche Valentina Cresta, vincitrice della speciale photocompetition realizzata in collaborazione con Il Secolo XIX. Il tema della fotosfida? I ricordi della propria esperienza in Acquario. Oltre 800 fotografie sono pervenute tramite email o postate con l’hashtag #ilmioacquario sul canale Instagram.

SOCIAL E MONOPOLI GIGANTE

Un occhio di riguardo al pubblico social, quello armato di smarthphone che a colpi di # invade di foto Instagram. L’Acquario ha coinvolto la comunità degli igers di Genova e Liguria attraverso il progetto “Obiettivo Acquario”: diversi instagramers italiani e stranieri sono stati ospiti per il weekend. Non solo buffet ma si festeggia anche giocando: una partita di Monopoly live con partenza dall’Acquario. Pedine, dadi e una mappa, il tutto in versione gigante, il centro storico cittadino si veste da tavolo da gioco. Il compleanno dell’Acquario è l’occasione per lanciare la nuova edizione italiana del Monopoli nel quale la struttura Costa conquista una casella!

DELFINI E VIOLINI

Quando le 25 candeline si spengono, parte la musica. Una violinista d’eccezione suona a bordo vasca nella laguna dei delfini, facendo da sottofondo al biologo che narra le incredibili caratteristiche dei simpatici cetacei. Il violino è per l’occasione del compleanno, ma gli incontri chiamati “A tu per tu con l’esperto” ci sono invece tutti i giorni, davanti alle vasche principali. Si tratta di una delle ultimissime novità: gli esperti dialogano con il pubblico, raccontano i segreti che stanno dietro le quinte e le curiosità degli animali, proprio per rendere davvero la visita del pubblico un’esperienza immersiva a 360°.

VIOLINO

NON SOLO PESCI

Da sempre all’Acquario di Genova trovano un posto speciale gli animali squamati. Già perché l’Acquario è concepito come un giro del mondo a bordo di una nave. Dai freddi poli, alle barriere coralline e il giro per gli ecosistemi del pianeta non può tralasciare le lussureggianti e delicatissime foreste pluviali. I polmoni verdi del pianeta sono minacciati dal taglio illegale, troppi interessi azionano impazzite motoseghe. Il manto fitto e variopinto cede il posto a monocolture ad allevamenti di bovini e miniere. Così la primavera 2017 porta con sé un restyling proprio per le aree espositive che interessano le rane del Madagascar, i pitoni, i boa e il camaleonte. Ma soprattutto sono “sbocciati” nuovi appuntamenti per conoscere i progetti di conservazione e recupero condotti dall’Acquario: molti esemplari sono stati affidati alla struttura dal Corpo Forestale dello Stato.

Piccola parentesi: il rinnovamento ha riguardato anche la ristorazione con il fast food Tender Café e il nuovo edutainment restaurant “Gusto a Bordo” sulla tolda della Nave blu, dove i bambini hanno a disposizione un tablet per esplorare l’Acquario digitale.

25 ANNI DI DOPOEXPO

L’Expo 1992 è stata una scommessa vinta. Genova festeggiò il quinto centenario della scoperta dell’America. Alla città fu restituito il suo mare riconsegnato in una veste turistica griffata Renzo Piano, l’area del Porto Antico per l’appunto. Ma chi avrebbe scommesso, allora,  in un dopoExpo così? La prova del tempo è stata superata felicemente ed oggi l’Acquario, motore del Porto Antico, è attrazione di richiamo da ogni regione d’Italia e d’Europa. Il 25°compleanno festeggia anche questo. I segni tangibili di una rinascita di Genova: da stanca città dell’industria pesante a città turistica che offre la sua storia ed offre anche la filosofia Costa dell’Edutainment: educational entertainment. Tradotto: apprendere divertendosi. Oltre all’Acquario, al Porto antico sempre del mondo Costa si può visitare il museo dell’Antartide, il museo del mare Galata, il sommergibile Nazario Sauro e la Biosfera.

Share this article

Corrispondente dalla sua terra ligure. Approda a Giornalisti nell'erba dopo l'esperienza elettrizzante di inviato in "Expo Milano 2015". È laureato magistrale in Biologia a Milano. Gruppo sanguigno: giornalista ambientale e scientifico, ma ha scritto per diverse testate dalla cronaca, alla politica fino al settore ho.re.ca. Ama la natura sotto il pelo dell'acqua, con maschera e pinne, ma anche dall'alto, ottimo sul dorso di un cavallo. La comunicazione è l'ingrediente delle sue giornate. Collabora con Acquario di Genova (ha un passato da Whale watcher). Colazione rigorosamente focaccia e cappuccino. Aperitivo, spritz o Mohito. Appassionato di arte (debole per Caravaggio), bioetica, lettura e feste in spiaggia in buona compagnia. Contatto: g.vallarino@giornalistinellerba.it

Facebook Comments

Post a comment

5 − uno =