Earth Day

Dopo il concertone per la Terra del 22 aprile,  dal 25 aprile fino al 29, per 5 giorni, il Villaggio per la Terra animerà il centro di Roma con centinaia di eventi gratuiti, concerti, spettacoli, attività sportive, laboratori didattici, attività per bambini, incontri tematici, workshop, giochi e quiz sulla sostenibilità, performance artistiche e culturali. Ce n’è per tutti i gusti, per chi ama lo sport e chi ne vorrebbe scoprire uno nuovo, per chi sogna di fare il pompiere e si butta negli addestramenti, e per chi vuole saperne di più su ricci, gechi, insetti stecco e bruchi enormi. Per coloro che vogliono approfondire le problematiche del cambiamento climatico, delle foreste, dei 17 obiettivi dello sviluppo sostenibile (nelle 17 aree dedicate) e anche per coloro che vogliono godersi un po’ di musica, pensando anche alla Terra.

Tra il Pincio e il Galoppatoio di Villa Borghese, gli eventi organizzati da Earth Day Italia e dal Movimento dei Focolari insieme a centinaia di organizzazioni partner sono dedicati alla tutela del Pianeta.

“Il Villaggio è un’esperienza unica nella quale centinaia di organizzazioni cooperano per realizzare una grande festa senza speculazioni economiche, politiche o culturali. Si celebra in modo esclusivo e libero la bellezza della Terra e delle relazioni umane per gridare a tutti l’importanza di questo straordinario patrimonio che una esasperata economia di mercato sta mettendo seriamente in pericolo. Non nascondo che l’impegno per ottenere questo risultato è immane. Speriamo e confidiamo che altrettanto imponenti siano i frutti di questo impressionante lavoro”, dice Pierluigi Sassi, presidente di Earth Day Italia.

E Antonia Testa, del Movimento dei Focolari: “Di fronte ad un impegno di dimensioni planetarie come quello della cura della Casa comune, occorre un protagonismo di popolo, un protagonismo fondato sull’alleanza donna e uomo, su quella intergenerazionale e sociale. Possediamo le risorse umane, intellettuali e spirituali adatte e necessarie all’impresa epocale di assicurare un futuro al nostro Pianeta, che significa un futuro alle nuove generazioni. Il Villaggio per la Terra è un luogo simbolico e fisico in cui sperimentare che possiamo riuscire a vincere questa sfida, poggiando su valori quali la solidarietà, la stima reciproca, la pace”. Donato Falmi, sempre del Movimento dei Focolari, aggiunge: “L’unità dei popoli non è un’utopia, è una necessità: nessuno può farcela da solo. Per questo al Villaggio per la Terra diamo tanto spazio e rilevanza alle Organizzazioni e Istituzioni internazionali e locali: sono uno strumento indispensabile per arrivare allo scopo. Ma gli artefici del successo siamo noi, infatti il grido della Terra passa attraverso la nostra voce, e innanzitutto la voce dei popoli più deboli e indifesi. Come? Uno dei modi più efficaci è quello di far vedere il bene che c’è in ognuno di noi, nelle innumerevoli associazioni e in ogni comunità e popolo: insomma con paziente determinazione collaborare al formarsi di un’opinione pubblica sensibile ai principi dell’ecologia integrale”.

L’evento è organizzato da Earth Day Italia e dal Movimento dei Focolari di Roma in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca e il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con i patrocini della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO e del Parlamento Europeo.

Tra i partner, anche Giornalisti Nell’Erba, che propone, dal suo gazebo al galoppatoio, gli gNeQuiz nuovi esercizi di Giornalisti Nell’Erba per avvicinare gli strumenti della comunicazione ai giovani e sperimentare format per l’informazione sui temi scientifici e ambientali, oltre che per la didattica e educazione allo sviluppo sostenibile. Lo gNeQuiz, da giocare a squadre, in un appassionante partita a chi casca meno nelle “bufale” e nei luoghi comuni, già sperimentato durante le giornate del Salone della CSR e Innovazione Sociale dello scorso ottobre a Milano, al MakerFaire di Roma, sarà giocato da partecipanti di ogni età sabato 27 aprile al Villaggio per la Terra (al Galoppatoio) in più manches a turni di 30′ ciascuna nell’arco della giornata. Per l’occasione, in programma un BBQuiz, sul tema della carne, della salute, delle “bufale” (quelle vere e quelle sul web), a caccia di luoghi comuni, di fake news, di false credenze; alla ricerca di dati oggettivi, fonti scientifiche, informazioni equilibrate. 

Sempre al galoppatoio, un altro dei partner del Villaggio per la Terra è G.Eco, associazione di ricercatori e divulgatori scientifici che propone laboratori divertenti su scienza e natura.

Share this article

Redazione centrale di giornalistiNellerba.it Giornalisti Nell'Erba è realizzato dall'associazione di promozione sociale Il Refuso. Nel tempo ha collezionato tanti riconoscimenti e partnership come ad esempio quelle con ANSA, Ordine Nazionale dei Giornalisti, Federazione Nazionale della Stampa, Federazione Italia Madia Ambientali FIMA, European Space Agency (ESA), Agenzia Spaziale Italiana, Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, Lega Navale Italiana, Marina Militare, Università di Roma Tor Vergata. Ha i riconoscimenti della Presidenza della Repubblica, del Ministero dell'Ambiente e tante altre istituzioni.

Facebook Comments

Post a comment

6 + 10 =