bicchier d'acqua eleganteExpo 2015 – Migliorare le prestazioni sessuali? Facile come bere un bicchier d’acqua. A confermarlo sono proprio gli esperti ​l’Associazione AOGOI (Associazione Ostetrici Ginecologi Ospedalieri Italiani)​, ad Expo per presentare il loro progetto “The Circle of Life”. Chiediamo a loro se e come l’acqua influenza la nostra libido.​

​L’acqua è l’elemento naturale primario​ per la vita​, non a caso è proprio ​immersi nel liquido che ​trascorriamo i nostri primi 9 mesi di vita, ​sguazzando nel pancione della mamma.

Ma questo elemento non smette di essere importante neanche dopo la nascita: un uomo adulto è composto per il suo 70 % da acqua, ​un qualsiasi squilibrio che disidrata i tessuti ci fa star male e questo si ripercuote su tutti gli organi e su tutti i sensi, ​non da ultimo sul nostro apparato riproduttivo.

Ma andiamo a vedere nel dettaglio come ​può ​cambi​are​ la nostra attività sessuale a causa di una scarsa idratazione. In una persona ​molto ​disidratata si innesca un meccanismo chiamato “​squilibrio ​idro-​elettrolico”,​ che comporta per le nostre cellule ​un graduale disseccamento, prima nella parte esterna del nostro corpo, la classica sensazione di pelle secca​,​ e poi in quella interna. Ed è proprio a questo punto che la cellula va in tilt​.​ ​I​nizia ad essere sofferente finché poi si arriva ad una situazione di emoconcentrazione, quando nel sangue circolano più globuli rossi e meno acqua: questo fa s​ì che il nostro corpo avverta una forte sensazione di affaticamento, che molto spesso è ciò che si cela dietro alla famose frase “Tesoro, questa sera ho mai di testa”.

Quindi​,​ attenzione. Oltre la sete, anche il calo del desiderio sessuale ​è uno dei segni che indica quanto il corpo abbia bisogno di reintegrare le riserve di acqua necessarie.

Altra ​bollente questione​,​ ​è il caso di dirlo, è quella legata al piacere sessuale​. Il piacere femminile è legato a doppio filo ​alla quantità di acqua che beviamo. A differenza di quanto siamo soliti pensare, ​non ​si tratta solo una questione di feromoni, affiatamento e chimica​: se il corpo femminile non viene idratato in maniera giusta (due litri al giorno sarebbe la situazione ottimale), i liquidi si riducono e con loro ​anche il muco vaginale. Questo può comportare una fastidiosa secchezza ​nell’apparato femminile che rende difficile e poco piacevole l’amplesso.

Anche i maschietti però non devono dormire sonni tranquilli sull’argomento​. I medici ci informano​,​ infatti​,​ che secondo numerose statistiche gli uomini, vuoi per disidratazione vuoi per pigrizia, bevono meno delle donne, ma sono tendenzialmente proprio loro a sudare di più durante il rapporto sessuale​.​ ​

Durante il rapporto sessuale, si può perdere la quantità d’acqua equivalente a circa un bicchiere. Se si beve meno, questo comporta ​un maggiore surriscaldamento del corpo ​che ​provoca ​quindi ​una maggiore sudorazione​, ​​facendo sì che l’uomo fatichi di più.​ Capito maschietti?  ​

Il consiglio per tutti e’ quindi bere la giusta dose di acqua giornaliera, per quanto possa sembrare semplice​,​ bere un bicchiere di acqua rappresenta tantissimo per l’organismo, ​è un piacere rinfrescante ed un valido aiuto per ritrovare l’equilibrio psicofisico e il benessere​,​ sotto e sopra le lenzuola​. E poi​,​ perché no​? ​Ogni tanto provate anche a fare l’amore in acqua, in questo modo si unisce l’utile al dilettevole​, si d​à un po’ di brio al rapporto e nel frattempo si ​torna in sintonia con l’elemento naturale più importante della nostra vita.

miss dropIl progetto WHATEVER WATER #cmqacqua è realizzato in partnership con Nestlé Italia e Carlsberg Italia.

Facebook Comments

Post a comment

sedici + dieci =