attacchi 2 piccoladi Leonardo Suvieri e Raffaele Bianco

Perugia, 8 aprile – Festival internazionale del giornalismo – In un mondo dove le informazioni sono diventate più importanti e preziose del petrolio, quanto sono realmente al sicuro e protette? I servizi segreti italiani stilano ogni anno un report comunicando al parlamento le informazioni sulle tipologie di attacchi avvenuti. Tali attacchi criminali, che sono perpetrati tramite web, variano dal semplice hacktivismo e attacchi islamici, con cui chi compie gli attacchi cerca di mettersi in mostra o arruolare nuovi seguaci, a veri e proprio fenomeni di cyber spionaggio, dove l’obiettivo è, invece, quello di rimanere nell’ombra e di rubare il maggior numero di informazioni. I sondaggi mostrano però come sia radicalmente cambiato in pochi anni il target degli attacchi. Il settore bancario rimane infatti il più colpito anche se ultimamente è stato quasi raggiunto da quello giornalistico: da una parte ci sono i soldi e dall’altra la possibilità di manipolare le informazioni. L’avvento del web ha infatti ulteriormente esaltato il potere delle notizie. Uno degli esempi più eclatanti è la fake news twittata dall’Associated Press. Degli hacker hanno infatti attaccato la pagina Twitter della testata giornalistica pubblicando una fake new che riportava un attentato alla Casa Bianca durante il quale Obama sarebbe rimasto ferito. Beh, è bastato un semplice post per far crollare la borsa americana, causando una perdita di oltre un milione di dollari.

In un’epoca come la nostra, nella quale la rete pregna la vita di tutti i giorni rendendo la comunicazione e la propagazione delle notizie immediate, è ancora più importante la salvaguardia delle informazioni che se compromesse comportano perdita di competitività e possono provocare gravi danni all’immagine di chi viene hackerato. Ma i danni sono tanto più importanti quando si tratta delle industrie e del loro know-how che se rubato annulla il valore stesso delle imprese e in particolare delle eccellenze. Le aziende con maggiori mezzi mirano infatti a sottrarre metodi produttivi e conoscenze dalle piccole aziende riuscendo ad ingrandirsi sempre di più. In questa ottica la tutela delle informazioni ha assunto un’importanza vitale la cyber security che è diventata fondamentale in tutti gli ambiti ma in particolare in quello delle imprese e dell’economia.

Facebook Comments

Post a comment

16 − 16 =