Passeri comuni in declino nelle città europee

Un articolo pubblicato su Springer Link spiega come le evoluzioni delle città europee le stiano rendendo inospitali per il ‘Passer domesticus’. Il processo di urbanizzazione degli ultimi decenni non si è curato della biodiversità urbana. La rimodellazione dei parchi spesso include la sostituzione del suolo con uno artificiale (piastrellato, cemento o anche erba sintetica). Lo

[ Read More ]

Le piante che risanano

Ci sono piante che ripuliscono i terreni. Tra queste, la canapa. Una delle sue molteplici proprietà, che potrebbe rivelarsi tra le più preziose, infatti, è quella di bonificare terreni con alti tassi di metalli pesanti e di altri agenti inquinanti.Questo processo si chiama fitorisanamento ed è una tecnica di bonifica abbastanza recente. Si sta cercando

[ Read More ]

Le api scelgono le canne

Oramai è cosa nota, le api stanno scomparendo. La preoccupante diminuzione delle api in particolare, ma anche di  altre specie di insetti impollinatori è un fattore di rischio per moltissimi ecosistemi. Il declino degli impollinatori deriva principalmente dall’uso massiccio di pesticidi nelle coltivazioni, impattando ovviamente non solo gli ecosistemi biologici che dipendono dalle api, ma

[ Read More ]

Al Museo con il… prosciutto!

Parma (dai nostri inviati) – Il viaggio alla scoperta della storia e dei segreti del prosciutto di Parma comincia a partire dal territorio, fondamentale per la giusta combinazione di fattori necessari a rendere questa specialità un’eccellenza italiana nel mondo; il territorio di produzione del prosciutto di Parma D.O.P. è una zona ristretta che inizia a

[ Read More ]

Acciaio senza CO2, realtà o fantasia?

La produzione di acciaio richiede una notevole dispersione di CO2 nell’atmosfera. Si calcola che l’industria siderurgica genera tra il 7% e il 9% delle emissioni totali di CO2 in un anno. Questo perché la fonte di energia primaria deriva dall’utilizzo di combustibili fossili, come riporta uno studio pubblicato sul sito del CORDIS. Ovviamente le ricerche

[ Read More ]

Ocean Cleanup funziona e continua a migliorare

La start-up olandese The Ocean Cleanup ideata da Boyan Slot ha come obbiettivo quello di raccogliere quanta più plastica possibile dagli oceani. Tra il 2016 e il 2018 vengono testati i primi prototipi nel mare del Nord, e da qualche mese è partita la sperimentazione nel Pacifico Ora infatti l’obiettivo è l’enorme isola di plastica

[ Read More ]

Educazione al clima: primi al mondo

Educazione al clima, noi siamo i primi al mondo ad introdurla. Ne parlano tutti, dagli USA alla Nuova Zelanda, noi invece parliamo di crocifissi e merendine. ‘Sviluppo Sostenibile’, ecco come il ministro dell’istruzione Lorenzo Fioramonti, il 5 novembre scorso, ha ribattezzato la (vecchia) ‘nuova’ ora settimanale obbligatoria di educazione civica, rendendo pubblici i suoi obiettivi

[ Read More ]

Biocarburanti: una ricerca apre nuove prospettive

Uno studio condotto dai ricercatori della Purde University e pubblicato sulla rivista scientifica ‘Biotechnology for Biofuels‘ spiega come ricavare biocarburante da ‘materiali di scarto’. Ciò che fino a qualche anno fa impediva la conversione della maggior parte del materiale vegetale in biocarburante era la ‘lignina’: un composto complesso che si trova nelle pareti cellulari delle

[ Read More ]

Arriva la barriera anti plastica nel Tevere

Giovedì 24 Ottobre è stato presentato il progetto per installare una barriera alla foce del Tevere con lo scopo di prevenire la dispersione di rifiuti in mare. Sappiamo infatti che la maggior parte dei rifiuti che finisce in mare viene trasportata dai fiumi gran parte dei quali viene composta da scarti di plastica, che rappresentano

[ Read More ]