giornalista professionista, è direttore responsabile di Giornalisti nell'Erba, referente per la formazione dell'ufficio di presidenza FIMA (Federazione Italiana Media Ambientali) e membro Comitato Scientifico per CNES UNESCO Agenda 2030. Presidente de Il Refuso a.p.s.. In precedenza ha lavorato come giudiziarista per Paese Sera, La Gazzetta e L'Indipendente. Insieme a Gaetano Savatteri ha scritto Premiata ditta servizi segreti (Arbor, 1994). Collabora con La Stampa, per le pagine Tuttogreen.

La mia COP

(articolo  scritto per La Stampa e pubblicato il 19/12/2015) La mia prima COP è stata quella di Parigi, la ventunesima. Non ho collezionato nessun pass di nessuna delle altre. Ho solo quello con la fogliolina, un cartoncino semplice, plastificato per durare due settimane, con una foto che sembro bruciata dal sole malato del climate change,

[ Read More ]

La nuova bolletta: paghi di più se consumi meno

Roma 17 dicembre 2015 – E’ da mesi che lo stanno dicendo in tutte le sedi, anche all’Antitrust. Ora anche a Bruxelles è arrivata la segnalazione del cinquestelle Dario Tamburrano, Gianni Girotto, David Borrelli e Gianluca Castaldi: la nuova bolletta è iniqua, fa pagare di più chi consuma meno e disincentiva il risparmio energetico, l’efficientamento

[ Read More ]

Bozze a confronto, giochi di parole

Parigi, 11 dicembre (dalla nostra inviata) – La parola “decarbonizzazione” e’ scomparsa dal testo. L’obiettivo della versione e’, questa volta, “neutralizzare” le emissioni di CO2 entro la seconda meta’ del secolo. Non e’ la stessa cosa, ovviamente: decarbonizzare significa eliminare, neutralizzare significa invece, nei fatti, compensare. Mettendo a confronto la bozza di accordo di mercoledi’

[ Read More ]

COP21: bozza di 48 pagine (e 939 parentesi quadre)

Parigi, 5 dicembre 2015 – Una bozza c’è. Se si può chiamare bozza, l’ultima di oggi, 48 pagine con  939 sezioni di testo indicate tra parentesi quadre, ossia grane, nodi da sciogliere, parole da limare o ancora da trovare. Parentesi quadre sin dall’inizio, dall’articolo 2, quello che stabilisce a cosa serve l’accordo, qual è l’obiettivo: “Lo

[ Read More ]

COP21: verifiche e revisioni, si entra nel vivo

Parigi, 2 dicembre 2015 – Da ieri si è entrati nel vivo, nel tecnico, ossia nelle parti sostanziali, concrete, reali dell’accordo di COP21. Si passa a discutere i nodi, non solo procedurali, sui quali le quasi 200 nazioni del mondo presenti a Parigi dovranno attenersi per mantenere gli impegni. Si discute anche degli impegni stessi.

[ Read More ]

COP21 – giorno 2, quando i leader se ne vanno…

Parigi, 1 dicembre 2015 – L’ultima chiamata, l’ultima spiaggia, l’ultima occasione… “la posta in gioco è troppo importante per potersi accontentare di un accordo al ribasso“, “è una sfida che non dobbiamo perdere“, “un’occasione politica unica che potrebbe non tornare“, “possiamo cambiare il futuro qui e adesso“,”bisogna agire ora, mettendo da parte gli interessi di

[ Read More ]

Perché in tv guardo solo film

Presentato a Roma il 27 novembre 2015 il 2° rapporto di Eco Media, l’osservatorio istituito da Pentapolis Onlus in collaborazione con l’Università Lumsa e l’Osservatorio di Pavia, sull’informazione ambientale in Italia. Questa volta sotto la lente degli analisti di Pavia sono finiti sette Tg in prima serata per 9 mesi, da gennaio a settembre. Qui

[ Read More ]