Opinioni

le firme più importanti

La mia COP

(articolo  scritto per La Stampa e pubblicato il 19/12/2015) La mia prima COP è stata quella di Parigi, la ventunesima. Non ho collezionato nessun pass di nessuna delle altre. Ho solo quello con la fogliolina, un cartoncino semplice, plastificato per durare due settimane, con una foto che sembro bruciata dal sole malato del climate change,

[ Read More ]

Presidente, non mi deluda

“Ogni anno – dice il presidente Usa, secondo quanto leggo sul Corriere della Sera – torno alle Hawaii, e spero di poterci passare molto tempo quando il mio mandato sarà finito. Voglio che quando le mie figlie andranno a fare snorkeling possano vedere quello che vedevo io quando avevo 5 o 8 anni”. La penso

[ Read More ]

Perché in tv guardo solo film

Presentato a Roma il 27 novembre 2015 il 2° rapporto di Eco Media, l’osservatorio istituito da Pentapolis Onlus in collaborazione con l’Università Lumsa e l’Osservatorio di Pavia, sull’informazione ambientale in Italia. Questa volta sotto la lente degli analisti di Pavia sono finiti sette Tg in prima serata per 9 mesi, da gennaio a settembre. Qui

[ Read More ]

Quelle fantomatiche linee guida per l’educazione ambientale

Roma, 11 giugno 2015  – Gennaio 2015. Moltissimi giornali pubbicano la notizia che a partire dal prossimo anno scolastico, per decisione coniunta del Miur e del Ministero dell’Ambiente, si farà educazione ambientale nelle scuole italiane. La notizia arriva dopo mesi di mesi di campagna sulla Buonascuola, un documento pubblicato dal governo nell’autunno 2014 in cui

[ Read More ]

Gesualdi, docente gNe: “”Vi spiego perché funziona”

Anna Maria Gesualdi, tra i fondatori dell’albo docenti gNe, ospite nella trasmissione Casa Convi del 30 marzo spiega: “Con gNe gli alunni utilizzano gli strumenti del giornalista per informare ed essere informati, capire il mondo e difendere l’ambiente: il linguaggio semplice e diretto, il reportage come metodo di osservazione della realtà e l’inchiesta come metodo

[ Read More ]

L’EPA, gli scienziati pagati dalle industrie e le bugie sul clima

Mentre anche la Banca Mondiale lancia un allarme apocalittico sugli scenari da cambiamenti climatici, l’EPA, l’agenzia per l’ambiente americana, rischia di morire soffocata dalla disinformazione, da scienziati pagati dalle industrie e da una proposta di legge appena approvata dalla House od Representatives che dà credito alle lobby invece che alla scienza e racconta falsità.  Quattro

[ Read More ]