alt

Venerdì 13 luglio , alle 18, alla Feltrinelli di Latina, Giovanni Berardi  e Giulio Barlozzettin (Rai), presentano il libro della registra-sceneggiatrice-scrittrice Sofia Scandurra “Cinema e Ceci”.

Cinema e ceci è la vita di Michela, una donna nata borghese che si inserisce nel mondo dello spettacolo e lo attraversa senza esserne risucchiata.
Episodi reali, poco conosciuti, divertenti o dolorosi, raccontati con il nome e il cognome di protagonisti famosi che di Michela sono amici, compagni o solamente datori di lavoro, si mischiano alla sua vita familiare e ai suoi problemi affettivi.
Una vita vera, raccontata senza cronologia e scandita dalla scomparsa terrena di molti personaggi di successo.
Un momento magico alla riconquista di quegli elementi positivi che hanno fatto innamorare Michela di un regista violento, egoista e immorale che lei ha amato per 23 anni.
Luigi Zampa, Nino Manfredi, Federico Fellini, Alberto Sordi, Vittorio Gassman, Danilo Donati, Armando Nannuzzi, Maurizio Millenotti, Mario Camerini, Dario Argento, Adriano Celentano, Mariangela Melato, Michele Placido e molti altri personaggi vissuti nella dimensione di chi ha lavorato con loro e per loro senza considerarli miti, ma persone con pregi e difetti nel rispetto della verità di episodi sconosciuti ai più.

Sofia Scandurra giovanissima è pittrice, autrice di moltissimi racconti, più di 400 pubblicati su riviste e quotidiani con lo pseudonimo di Lazzarina. Nel 1981 Bompiani pubblica il suo primo romanzo Complesso di Famiglia che l’anno seguente è Premio Castiglioncello per la letteratura, Premio Penna d’argento e arriva nella rosa finale delle opere prime al Premio Viareggio.
Dal ’62 si occupa di cinema, come aiuto regista collabora con Camerini, Zampa, Argento, Manfredi, Celentano e molti altri. E’ sceneggiatrice e autrice teatrale. Nel ’78 dirige il suo primo film Io sono mia tratto dal romanzo Donne in guerra di Dacia Maraini, interpretato da Stefania Sandrelli, Michele Placido, Maria Schneider e Paco Rabal. Moltissime le regie teatrali, di cui è anche autrice e adattatrice. Ha ideato numerosi importanti programmi televisivi, di cui ha curato anche la regia, per la Rai e per la Tv Svizzera, su temi scottanti.
Dal 1980 insegna sceneggiatura (è premio Segno d’argento ’82) e regia cinematografica all’istituto Scienze cinematografiche di Firenze, alla Sapienza di Roma, al Centro sperimentale e dal ’90 dirige la Libera università del cinema, fondata da Cesare Zavattini nel 1983.

Fa parte della giuria del Premio Nazionale e Internazionale Giornalisti Nell’Erba

Share this article

Redazione centrale di giornalistiNellerba.it Giornalisti Nell'Erba è realizzato dall'associazione di promozione sociale Il Refuso. Nel tempo ha collezionato tanti riconoscimenti e partnership come ad esempio quelle con ANSA, Ordine Nazionale dei Giornalisti, Federazione Nazionale della Stampa, Federazione Italia Madia Ambientali FIMA, European Space Agency (ESA), Agenzia Spaziale Italiana, Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, Lega Navale Italiana, Marina Militare, Università di Roma Tor Vergata. Ha i riconoscimenti della Presidenza della Repubblica, del Ministero dell'Ambiente e tante altre istituzioni.

Facebook Comments

Post a comment

16 + 4 =