colonnaGli ingredienti sono l’arte, la fisica, e soprattutto l’infinito. L’appuntamento è il 19 febbraio a Frascati, alle Scuderie Aldobrandini, dalle 15 alle 16.30. L’ingresso è libero. L’evento è tra quelli che lanciano la Notte Europea dei Ricercatori 2016. L’organizzazione è di Frascati Scienza.

I protagonisti sono tre: Giovanni Mazzitelli, Catalina Curcenau e l’opera di Constantin Brancusi, scultore rumeno di cui si celebra il 140° dalla nascita. E sarà certamente un dialogo affascinante, quello che i primi ricercatori INFN intavoleranno davanti al pubblico partendo dalla rappresentazione metaforica che ha reso celebre Brancusi, la Colonna Infinita: l’Universo e il tempo sono infiniti? Come vengono misurati dagli scienziati? Cosa rappresenta l’infinito nella ricerca scientifica? “L’infinito matematico si contrappone all’infinito nella fisica – dice Catalina Curceanu – mentre nella matematica l’infinito è una presenza costante, nella fisica rappresenta spesso i limiti della nostra conoscenza”.

Nato in Romania il 19 febbraio del 1876, Brancusi non ha soltanto sfidato l’arte scultorea del tempo, studiando e lavorando insieme con i “mostri sacri” Rodin, Medardo Rosso e Mercié, ma ha rivoluzionato il concetto dell’installazione artistica con la sorprendente opera la Colonna Infinita. Questo pezzo unico realizzato in pietra dall’artista è diventato l’emblema della tendenza all’infinito dell’uomo. Il desiderio di rimanere immortali e di spingersi sempre oltre i limiti della conoscenza, cercando “tutte le forme in una sola”.

La Colonna Infinita domina il famoso Giardino di Targu Jiu, interamente progettato e scolpito da Brancusi e dedicato al suo Paese di origine. E’ diventata simbolo della ricerca dell’artista, ma anche dell’ingegno umano e della sua potenza senza limiti. La Colonna è stata studiata da fisici e ingegneri per la sua apparente fragilità all’esposizione al vento e agli agenti atmosferici, lasciando senza parole per la costruzione perfetta, che la rende unica nel suo genere e infinita nel tempo e nello spazio, perché solida come la roccia che la costituisce. La Colonna Infinita è stata inaugurata nel 1938 a Targu Jiu, in Romania, e fa parte dalla trilogia di capolavori di brancusi che compende anche La porta del bacio e La tavola del silenzio.

(in foto, la Colonna Infinita)

Inoltre: una intervista di Giornalisti Nell’Erba a Catalina Curcenau
e un servizio su caos e entropia con Mazzitelliuna intervista a Mazzitelli, sempre di Giornalisti Nell’Erba

 

Share this article

Redazione centrale di giornalistiNellerba.it Giornalisti Nell'Erba è realizzato dall'associazione di promozione sociale Il Refuso. Nel tempo ha collezionato tanti riconoscimenti e partnership come ad esempio quelle con ANSA, Ordine Nazionale dei Giornalisti, Federazione Nazionale della Stampa, Federazione Italia Madia Ambientali FIMA, European Space Agency (ESA), Agenzia Spaziale Italiana, Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, Lega Navale Italiana, Marina Militare, Università di Roma Tor Vergata. Ha i riconoscimenti della Presidenza della Repubblica, del Ministero dell'Ambiente e tante altre istituzioni.

Facebook Comments

Post a comment

dieci + quattro =