Schermata 2017-04-25 alle 10.22.12Roma 24 aprile, Villa per la Terra – L’ENEA organizza un focus sull’economia circolare “che non è solo riciclo”. Cos’è, perché è necessaria, come funziona, a che punto siamo. Apre Claudia Brunori, responsabile della Divisione uso efficiente delle risorse e chiusura dei cicli del Dipartimento Sostenibilità dei sistemi produttivi e territoriali di ENEA. L’economia circolare, dice, va ben oltre il riciclo, non è una moda né una scelta, ma una necessità non più procrastinabile e necessita di tecnologie e approcci innovativi e di una rivoluzione nell’uso e consumo delle risorse, implicando un ripensamento degli stili di vita di tutti.

Una rivoluzione – chiude Brunori – che vede le imprese e il mondo produttivo come attori principali ma che non può aver luogo senza il coinvolgimento di tutte l parti: innovatori, progettisti, distributori, consumatori, riciclatori, istituzioni e policy maker.
Appunto, anche le istituzioni. A che punto siamo? Benedetta Dell’Anno, del Ministero dell’Ambiente, Direzione generale Sviluppo Sostenibile, conferma che il lavoro da fare è tanto, il ministero sta attivando una serie di iniziative e collaborazioni per fare rete con la ricerca e con l’industria. Ma “è necessaria una coerenza, altrimenti si rischia di dispendere gli sforzi”.
Coerenza e simbiosi. Parola che sembra strana, nel riferirsi alle industrie, eppure è proprio di simbiosi industriale che parla Erika Mancuso, ricercatrice ENEA che ci lavora nel progetto SUN Symbiosis User Network.

Ogni fase è importante, in ogni fase bisogna agire per fare circolarità. A partire dalle materie prime. Specialmente quelle materie prime rare e che provengono da paesi instabili. Si chiamano “materiali critici (raw materials) eppure li usiamo tutti i giorni. Sono quelli compongono oggetti che usiamo tutti i giorni, batterie, telefoni cellulari, pannelli fotovolitaici, magneti, lampade a led, che contengono elementi chimici le cui proprietà sono fondamentali per il funzionamento degli apparecchi. Molti di questi provengono da paesi terzi a rischio geopolitico che oggi li forniscono all’Europa ma domani potrebbero non fornirli più. Immaginate cosa potrebbe succedere? l’EIT è un consorzio europeo di 120 organizzazioni (industrie, centri di ricerca, università) che cerca soluzioni a questo problema tramite innovazioni tecnologiche per l’utilizzo di materiali alternativi, per la riduzione di quelli a rischio, per il riutilizzo. Giorgio Recine, business developer di EIT RawMaterials, che in Italia si appoggia alla sede di ENEA alla Casaccia, parla anche di tecnosfera.

Altro materiale utilissimo da non sprecare sono i nostri “rifiuti” organici. La frazione organica è quella che pesa di più, letteralmente ed economicamente, nel settore dei rifiuti. Eppure è una frazione che può diventare un materiale utilissimo per combattere la desertificazione. Ne parla Fabio Musmeci di ENEa che è presidente dell’Associazione Italiana Compostaggio: trasformare a livello locale, territoriale, di quartiere, di condominio, l’organico in compost può anche – secondo la legge – portare a sgravi tariffari.

Interviste del team di AmbienTool.

Il progetto #AmbienTool, dell’associazione Il Refuso con la collaborazione di Frascati Scienza e finanziato dal FSE Fondo Sociale Europeo – Programma Operativo regionale del Lazio 2014-2020, è vincitore dell’avviso “Fuoriclasse”

Share this article

Redazione centrale di giornalistiNellerba.it Giornalisti Nell'Erba è realizzato dall'associazione di promozione sociale Il Refuso. Nel tempo ha collezionato tanti riconoscimenti e partnership come ad esempio quelle con ANSA, Ordine Nazionale dei Giornalisti, Federazione Nazionale della Stampa, Federazione Italia Madia Ambientali FIMA, European Space Agency (ESA), Agenzia Spaziale Italiana, Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, Lega Navale Italiana, Marina Militare, Università di Roma Tor Vergata. Ha i riconoscimenti della Presidenza della Repubblica, del Ministero dell'Ambiente e tante altre istituzioni.

Facebook Comments

Post a comment

14 − quattro =