Expo Milano 2015, 30 ottobre (dal nostro inviato) – Diritto al cibo, innovazione, ambiente sono tra i piatti serviti ai 26 tavoli di lavoro dell’ “Expo Dopo Expo: le eredità di Milano 2015”. Intanto sul palco Luca Mercalli è invitato a parlare di clima. Gli scienziati bocciano gli impegni che l’Unione Europea porterà sul tavolo di COP21. Bisogna fare di più perchè Parigi sia una svolta. Politica e operatori dell’informazione si interrogano sulle responsabilità. Il tempo stringe, la conferenza è vicina.


Il progetto #gNeLab Expo, che vede un “presidio” di giovani giornalisti Nell’erba a caccia di notizie su sostenibilità, innovazione, greenicità nei sei mesi dell’Esposizione universale, è frutto della partnership con Carlsberg Italia – Birrificio Angelo Poretti (birra ufficiale di Padiglione Italia).

Share this article

Corrispondente dalla sua terra ligure. Approda a Giornalisti nell'erba dopo l'esperienza elettrizzante di inviato in "Expo Milano 2015". È laureato magistrale in Biologia a Milano. Gruppo sanguigno: giornalista ambientale e scientifico, ma ha scritto per diverse testate dalla cronaca, alla politica fino al settore ho.re.ca. Ama la natura sotto il pelo dell'acqua, con maschera e pinne, ma anche dall'alto, ottimo sul dorso di un cavallo. La comunicazione è l'ingrediente delle sue giornate. Collabora con Acquario di Genova (ha un passato da Whale watcher). Colazione rigorosamente focaccia e cappuccino. Aperitivo, spritz o Mohito. Appassionato di arte (debole per Caravaggio), bioetica, lettura e feste in spiaggia in buona compagnia. Contatto: g.vallarino@giornalistinellerba.it

Facebook Comments

Post a comment

18 − 4 =