articolo di  Arianna Proietti e Elena Zitti

“Hanno ucciso il giornalista, non la storia”: queste le parole pronunciate da Laurent Richard  al panel che ha tenuto al festival internazionale del giornalismo. I temi cardine dell’incontro: proteggere la libertà di espressione e contrastare gli attacchi fisici e online a cui possono essere soggetti i giornalisti.

Richard è il fondatore di Forbidden Stories, una piattaforma non-profit nella quale i giornalisti hanno come missione quella di continuare e pubblicare i lavori di colleghi che sono stati messi sotto minaccia, arrestati o uccisi.

Il progetto ha come fine quello di eliminare l’oppressione della libertà di stampa.

Fare oppressione costa poco, parlare di casi che altri vogliono far tacere può costare anche la vita, spiega Richard.

Come reagire? Unire le forze e collaborare per aumentare la resilienza del popolo sono le soluzioni proposte da Maria Ressa, giornalista filippina e direttrice di Rappler.

Gli stessi crimini vengono commessi in più paesi rappresentando quindi una minaccia globale, ecco perché parlare e confrontarsi appare fondamentale per salvaguardare la democrazia.

“Continuiamo a parlare e ad alzare questo velo di disinformazione” conclude la Ressa “il coraggio ispira altro coraggio”.

Qui sotto video  e descrizioni di eventi sul tema 

https://www.festivaldelgiornalismo.com/programme/2019/how-we-can-fight-the-political-undermining-of-the-media-and-promote-freedom-of-expression

Share this article

Redazione centrale di giornalistiNellerba.it Giornalisti Nell'Erba è realizzato dall'associazione di promozione sociale Il Refuso. Nel tempo ha collezionato tanti riconoscimenti e partnership come ad esempio quelle con ANSA, Ordine Nazionale dei Giornalisti, Federazione Nazionale della Stampa, Federazione Italia Madia Ambientali FIMA, European Space Agency (ESA), Agenzia Spaziale Italiana, Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, Lega Navale Italiana, Marina Militare, Università di Roma Tor Vergata. Ha i riconoscimenti della Presidenza della Repubblica, del Ministero dell'Ambiente e tante altre istituzioni.

Facebook Comments

Post a comment

tre × 3 =