alt

Un tripudio di applausi, per il “nostro” Eric Barbizzi, 8 anni, caporedattore Marche di Giornalisti Nell’Erba, relatore oggi all’Accademia dei Lincei in occasione della presentazione del nuovo canale Scienza e Tecnica dell’ANSA, il 18 settembre.  Alla presenza del ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca Profumo, del Presidente dell’Accademia Nazionale dei Lincei  Lamberto Maffei, del direttore dell’Ansa Luigi Contu, dell’astronauta Paolo Nespoli, del Rettore della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa Maria Chiara Carrozza, della ricercatrice Ilaria Capua dell’Istituto Zooprofilattico delle Venezie, di Enrica Battifoglia, responsabile del canale ANSA dedicato alla Scienza e alla Tecnica e a tanti colleghi giornalisti scientifici, ricercatori, docenti e anche giovanissimi, Eric Barbizzi e Andrea Sorrentino, il nostro diciottenne neo vicedirettore, hanno testimoniato la necessità di una comunicazione agile, giocata con tutti i mezzi disponibili, prima di tutto il web, e tutti i linguaggi espressivi piu efficaci per la divulgazione del sapere scientifico. “Scienza e Ambiente, insieme, sono la nostra speranza”, ha detto Sorrentino.  E Barbizzi “Quando è possibile, a noi ragazzi fate sperimentare in prima persona, perché quando facciamo noi gli esperimenti, riusciamo a capire meglio.  Anche qualche app per l’I-pad è utile, ad esempio gravity lab, dove puoi  simulare corpi celesti e vedere come la loro gravità cambia la rotta di altri corpi celesti o satelliti. Mi permetto di aggiungere: “last but not least”. Quando capite una cosa nuova, fatemi capire quale era la domanda, provocatemi a dare la risposta, così avrò piu attenzione concentrata sull’argomento”. Gli applausi sono piovuti da tutta la sala, ragazzi come sapienti.  

“L’evoluzione passa attraverso il pensiero scientifico. Il pensiero scientifico significa cittadino migliore”, dice Maffei, a nome degli Accademici dei Lincei. E il pensiero scientifico si diffonde, purché sia divulgato coi giusti mezzi e con il giusto linguaggio. Non a caso l’astronauta Nespoli (ESA, 71 mila follewers su twitter) ha fatto miracoli pur di collegarsi ad internet e inviare le foto dalla stazione spaziale internazionale al mondo intero e non solo all’agenzia spaziale. Non a caso la “veterinaria” Ilaria Capua, testimonial tra l’altro della campagna “Science is a girl thing”,  è finita sulle pagine del New York Times e del Washington Post, per la sua folle idea di condividere con l’intero pianeta i risultati delle ricerche sui virus influenzali.  E così neppure a caso, i Giornalisti Nell’Erba, migliaia in tutta Italia dai 5 anni in poi, crescono non solo in numero, giorno dopo giorno.

La collaborazione con ANSA, collaudata dopo anni di presenza in giuria del Direttore e avventure di comunicazione comuni, ha avuto da oggi, 18 settembre, un suo nuovo exploit, e un nuovo sbocco: la collaborazione al canale Scienza e Tecnica Ragazzi.

I giovanissimi gNe e gli educatori che lavorano lungo quel percorso (“la seconda rivoluzione dopo Gutemberg”, l’ha definita il ministro Profumo, ossia i nuovi strumenti, i nuovi linguaggi, la rete) avranno modo e spazio di dimostrare che la Scuola del nostro Paese, o almeno quella che gNe conosce, è perfettamente in grado di rinnovarsi. Anzi,  è un pezzo avanti.

A fine incontro, qualche domanda al Ministro è d’obbligo. Sorrentino e Barbizzi parlano a nome di tutti. Cosa pensa dei Giornalisti Nell’Erba? “Penso più che bene, soprattutto se partite dai dati. Sono un profondo estimatore dei giornalisti che partono dai dati”. Ministro, vuol dare un suo messaggio alle migliaia di giovanissimi gNe delle scuole di tutta Italia? “Giornalisti Nell’Erba… a chi decide di farlo, dico che è un gran bel mestiere, con una difficile strada. Eric, ad esempio, ha cominciato presto… speriamo solo che non si stufi e gli auguro una carriera luminosa. Ma quel che vi auguro soprattutto è di fare quelllo che vi piace”.

“La scuola è in crisi, la nuova conoscenza è nel web – dice il Ministro – E’ necessario un grande investimento sulla nostra classe docente, perché sappia interpretare questa nuova rivoluzione di Gutemberg, il Web, e i nuovi mezzi di diffusione delle conoscenze che danno l’opportunità di conoscere e mettere in circolo le informazioni.  La scuola deve cambiare pelle”.

{becssg}Accademia dei Lincei{/becssg}

Share this article

Redazione centrale di giornalistiNellerba.it Giornalisti Nell'Erba è realizzato dall'associazione di promozione sociale Il Refuso. Nel tempo ha collezionato tanti riconoscimenti e partnership come ad esempio quelle con ANSA, Ordine Nazionale dei Giornalisti, Federazione Nazionale della Stampa, Federazione Italia Madia Ambientali FIMA, European Space Agency (ESA), Agenzia Spaziale Italiana, Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, Lega Navale Italiana, Marina Militare, Università di Roma Tor Vergata. Ha i riconoscimenti della Presidenza della Repubblica, del Ministero dell'Ambiente e tante altre istituzioni.

Facebook Comments

Post a comment

venti − 3 =