Dall’energia alla biodiversità, dalle fake news scientifiche fino alla bioeconomica, passando per i temi che toccano da vicino le diverse dimensioni della sostenibilità, cibo compreso. I quiz di Giornalisti nell’Erba, gli gNequiz, conquistano il pubblico e si confermano un esperimento riuscito di “edutaiment” rivolto a grandi e piccini: obiettivo è educare e sensibilizzare in modo divertente sulle grandi questioni ambientali, sociali ed economiche del nostro tempo. 

Il format, che ha coinvolto migliaia di bambini e adulti dal nord al sud d’Italia, parla attraverso un linguaggio semplice e frizzante, ma non per questo meno accurato da un punto di vista scientifico e nel corso del tempo ha saputo reinventarsi e fornire nuove chiavi di lettura alle persone che vi hanno preso parte lungo tutta la Penisola. Nato infatti in occasione di #GNE2017 (undicesima giornata nazionale di Giornalisti nell’Erba) la formula dello gNequiz ha fatto tappa per esempio a Milano per il Salone CSR e dell’Innovazione Sociale (presso l’Università Bocconi), a Perugia (al liceo Alessi e al Festival del giornalismo), a Bovino in provincia di Foggia per il meeting nazionale dei docenti gNe provenienti dalle scuole di ogni parte d’Italia, al Maker Faire di Roma, al Campidoglio per la Giornata dell’educazione ambientale, al Villaggio per la Terra di Earth Day e ad un paio di edizioni della Notte Europea dei Ricercatori.

Competizione e buona dose di risate, ironie sull’ambientalismo talebano e sulle fake più girandolone sul web, rigore e correttezza dell’informazione al primo posto: questi sono gli ingredienti che fanno funzionare la formula di casa gNe e che a fine settembre ha coinvolto, nonostante il diluvio di un sabato pomeriggio di fine settembre, centinaia di ragazzi, di adulti, di mamme e di papà, tra le mura amiche di Frascati, in occasione del “Science Party”. Per una vera e propria “festa della scienza”, organizzata dall’Associazione Frascati Scienza con tanti laboratori dalla chimica alla biologia, dall’igiene all’astronomia, dalla robotica alla fisica, messi in scena sabato 26 settembre, Giornalisti nell’Erba ha confezionato infatti un nuovo quiz sull’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile: 17 domande, una per ogni SDGs (Sustainable Develompment Goals, l’acronimo inglese che identifica i 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile), per informare sulla situazione italiana, e globale, in relazione alla lotta alla povertà (SDG 1), al contrasto al riscaldamento globale (SDG 13), alla riduzione delle disuguaglianze (SDG 10), condotte dal brillante e coinvolgente Ivan Manzo, giornalista ed economista, che collabora con la nostra redazione centrale già da anni ma anche con il Segretariato dell’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile ASviS, con la rivista Ecofuturo e con la sezione ambiente di Tekneco.

Il format, replicato senza pause dalle 15 alle 20 in vari turni di gioco, ancora una volta è riuscito a creare una sana competizione per l’assegnazione del “sustainable man” di giornata, diversi i momenti di ilarità, ma che al tempo stesso ha alimentato il dibattito su quella trasformazione in chiave sostenibile che, soprattutto a seguito della pandemia, non è più rimandabile.

Share this article

Redazione centrale di giornalistiNellerba.it Giornalisti Nell'Erba è realizzato dall'associazione di promozione sociale Il Refuso. Nel tempo ha collezionato tanti riconoscimenti e partnership come ad esempio quelle con ANSA, Ordine Nazionale dei Giornalisti, Federazione Nazionale della Stampa, Federazione Italia Madia Ambientali FIMA, European Space Agency (ESA), Agenzia Spaziale Italiana, Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, Lega Navale Italiana, Marina Militare, Università di Roma Tor Vergata. Ha i riconoscimenti della Presidenza della Repubblica, del Ministero dell'Ambiente e tante altre istituzioni.

Facebook Comments

Post a comment