Schermata 2016-04-09 alle 18.37.35Perugia 7 aprile 2016 (dai nostri inviati Livia Tomaiuoli, Alessandro Tedeschi, Claudia La Monica, Cintioli Chiara) – Google propone al festival workshop sull’uso dei suoi strumenti.

Google per tutto, livello advanced

Sos Google! Ma non c’è solo la barra delle ricerche. Infatti dal 1998 ad oggi Google ha sviluppato nuove funzionalità per agevolare le ricerche degli utenti, a cominciare dall’attendibilità delle informazioni.

perugia meno

Nel lavoro del giornalista, questo è un requisito necessario per le fonti, che siano immagini, video, legislazioni o avvenimenti, e Google Newslab offre una vasta gamma di piattaforme per soddisfare questa necessità. Per raffinare la nostra ricerca, Google ha creato degli operatori che ci permettono di filtrare le informazioni. Ad esempio, aggiungendo il segno meno, è possibile escludere una categoria di parole non funzionali. Così, se digitiamo “Perugia -wikipedia”, otterremo tutti i risultati tranne quello a cui non siamo interessati.

Come questo, Google mette a disposizione numerosissimi altri operatori, che rendono anche lo studio su internet molto più rapido. Un altro modello di ricerca si può osservare aggiungendo alla ricerca la parola “site:” e il sito che si vuole trovare, come ad esempio “carnevale 2016  site:corriere.it”. Questo operatore è utile soprattutto quando si vuole cercare un’ informazione di cui si hanno poche conoscenze. Invece che ad un sito preciso, “site:” può essere associato ad un determinato dominio (ad es. org), in modo tale che dai risultati vengano esclusi tutti i siti con un dominio diverso da quello desiderato.

Per avere notizie più specifiche in relazione ad un periodo preciso si può selezionare la funzione “search tools” e scegliere l’intervallo di tempoMentre per trovare siti affini per tag o iscrizione si può utilizzare l’operatore “related”. Un altro servizio che ci offre Google è ricercare le informazione filtrandole in base al loro formato, ad esempio “UK Healthcare filetype:pdf”.

uk

Ovviamente è possibile combinare più operatori, inserendo sulla barra di ricerca il termine più generale fino ad arrivare al caso più specifico: ad esempio, cercando “juventus -wikipedia site:gazzetta.it filetype:pdf” troveremo tutti i link relativi a questo ambito che rispettano i parametri da noi imposti. Nel mondo del giornalismo specializzato, è conveniente utilizzare anche Google Scholar e Google Alert. Il primo è una piattaforma che consente di verificare se esperti nell’ambito hanno documentazioni scientifiche sufficienti e veritiere; per di più si possono salvare gli articoli a cui si è interessati nell’apposita sezione “La mia biblioteca”. Se un argomento ci interessa in particolar modo, possiamo usufruire dell’altra piattaforma citata, che ha la peculiarità di avvisare gli utenti, mediante e-mail, nel momento in cui vengono aggiornate le notizie riguardanti quella tematica.

Per scoprire tutti gli operatori disponibili, basta consultare l’elenco “operators” sul sito  https://newslab.withgoogle.com.

Oggigiorno, quotidianamente, vengono effettuate circa tre miliardi di ricerche, numeri destinati a crescere, grazie a tutti gli strumenti che Google fornisce gratuitamente.

Share this article

Redazione centrale di giornalistiNellerba.it Giornalisti Nell'Erba è realizzato dall'associazione di promozione sociale Il Refuso. Nel tempo ha collezionato tanti riconoscimenti e partnership come ad esempio quelle con ANSA, Ordine Nazionale dei Giornalisti, Federazione Nazionale della Stampa, Federazione Italia Madia Ambientali FIMA, European Space Agency (ESA), Agenzia Spaziale Italiana, Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, Lega Navale Italiana, Marina Militare, Università di Roma Tor Vergata. Ha i riconoscimenti della Presidenza della Repubblica, del Ministero dell'Ambiente e tante altre istituzioni.

Facebook Comments

Post a comment

nove + 12 =