Frascati – Presente alla Giornata Nazionale di Giornalisti nell’erba 2016, Alfredo Macchi -vice caporedattore esteri di News Mediaset e conduttore di approfondimenti al Tgcom24 –  non solo è stato tra gli ospiti di punta della kermesse, ma si è rimboccato le maniche, mettendosi al lavoro come moderatore  in due preziosi appuntamenti della giornata.

Giornalista di successo, con la sua esperienza in Rai e in Mediaset ed in particolare come inviato esteri, da sempre segue sul posto i più importanti eventi di cronaca che accadono nel nostro pianeta: “Sono fortunato, sono ancora uno dei pochi giornalisti che fa la parte bella del nostro mestiere ossia andare nei luoghi dove stanno accadendo i fatti per poterli raccontare di persona”.

Alfredo ha alle spalle molti servizi dalle zone di guerra. E’ stato un grande narratore dalle aree di conflitto come il Kosovo, la Striscia di Gaza, il Pakistan, l’Afghanistan e l’Iraq. Corrispondente dopo l’11 settembre da New York, ha seguito anche il dramma del terremoto di Haiti  e dello Tsunami in Asia del 2004. Negli ultimi anni è stato, inoltre, reporter dai paesi teatro delle primavere arabe e recentemente lungo le frontiere dell’Europa orientale, crocevia dei profughi dei nostri giorni.

A Gne2016 ha curato in mattinata il panel ” Incredibili brodi… da riciclo” dove lo Chef Rubio di “Unti e Bisunti” ha dialogato con Marco Lucchini, direttore generale del Banco Alimentare. Nel pomeriggio, invece, ha coordinato il workshop “Migranti per il clima, l’inchiesta” al quale hanno partecipato come relatori Emanuela Cutelli e Vichi De Marchi, esponenti del World Food Programme, la geologa Gaia Righini di Enea e Cristiano Draghi, giornalista esperto di rifugiati richiedenti asilo.

 

Share this article

Corrispondente dalla sua terra ligure. Approda a Giornalisti nell'erba dopo l'esperienza elettrizzante di inviato in "Expo Milano 2015". È laureato magistrale in Biologia a Milano. Gruppo sanguigno: giornalista ambientale e scientifico, ma ha scritto per diverse testate dalla cronaca, alla politica fino al settore ho.re.ca. Ama la natura sotto il pelo dell'acqua, con maschera e pinne, ma anche dall'alto, ottimo sul dorso di un cavallo. La comunicazione è l'ingrediente delle sue giornate. Collabora con Acquario di Genova (ha un passato da Whale watcher). Colazione rigorosamente focaccia e cappuccino. Aperitivo, spritz o Mohito. Appassionato di arte (debole per Caravaggio), bioetica, lettura e feste in spiaggia in buona compagnia. Contatto: g.vallarino@giornalistinellerba.it

Facebook Comments

Post a comment

4 × tre =