mc donaldsExpo Milano2015, 27 giugno – Non solo hamburger e patatine fritte. McDonald’s prova a diventare leader perfino nel mondo della frutta. La multinazionale americana lancia i Sabati della Frutta a Expo 2015, e si serve di un testimonial d’eccezione, il campione di nuoto Massimiliano Rosolino. E’ per convicere i bambini a mangiare più frutta, spiega l’atleta. Ma non troviamo nessuno di Mc Donald’s a cui chiedere qualche notizia in più sulla provenienza della frutta (da dove arriva? E’ biologica? C’è ogm? Quali accortezze per l’ambiente?) e sui trattamenti che la rendono sempre così croccante e fresca anche dopo giorni. Sulla busta c’è scritto che viene usato l’acido ascorbico (vitamina C) come antiossidante, quindi nulla di male. Ma su altri eventuali trattamenti non abbiamo modo per ora di saperne di più.

Il progetto #gNeLab Expo, che vede un “presidio” di giovani giornalisti Nell’erba a caccia di notizie su sostenibilità, innovazione, greenicità nei sei mesi dell’Esposizione universale, è frutto della partnership con Carlsberg Italia – Birrificio Angelo Poretti (birra ufficiale di Padiglione Italia)

Facebook Comments

Post a comment

12 − sette =