speciale cop21 evidenza“Ogni anno – dice il presidente Usa, secondo quanto leggo sul Corriere della Sera – torno alle Hawaii, e spero di poterci passare molto tempo quando il mio mandato sarà finito. Voglio che quando le mie figlie andranno a fare snorkeling possano vedere quello che vedevo io quando avevo 5 o 8 anni”.

La penso come lei caro presidente ‪#‎Obama‬.
Anch’io vorrei immergermi nel Mar Ligure, nella spiaggia dove ogni estate faccio il bagno e vedere le praterie di Posidonia come si potevano vedere forse solo un secolo fa.
Anch’io vorrei in vita mia riuscire a vedere un gorilla o un delfino di fiume prima che si estinguano.
Anch’io vorrei che la popolazione di elefanti visti in Tanzania nel 2009 non si fosse più che dimezzata (in così pochi anni), come è allo stato attuale nel 2015.

Anch’io vorrei che i figli dei miei figli dei miei figli vedessero quanto è bello il nostro Pianeta. Quanto è bella la biodiversità.

Anch’io la penso come lei.
Ma c’è una differenza, io posso pensare alle bellezze e alle conseguenze dovute all’inquinamento di uno snorkeling alle Hawaii standomene comodo sul divano o al massimo facendo sentire la mia voce partecipando ad una manifestazione come è stata domenica scorsa ” La marcia per il Clima”.

Lei è il presidente degli Stati Uniti. In questi giorni sta sedendo tra i tavoli di ‪#‎Parigi‬ a ‪#‎COP21‬ assieme agli altri 196 big del mondo, per decidere se fermare o meno il cambiamento climatico.
Lei e voi potete trasformare l’ottimismo espresso dalle vostre dichiarazioni sui giornali in fatti concreti.

Se potrà con le sue figlie fare ancora snorkeling alle Hawaii, questo dipende da lei.

Non mi deluda.

Share this article

Corrispondente dalla sua terra ligure. Approda a Giornalisti nell'erba dopo l'esperienza elettrizzante di inviato in "Expo Milano 2015". È laureato magistrale in Biologia a Milano. Gruppo sanguigno: giornalista ambientale e scientifico, ma ha scritto per diverse testate dalla cronaca, alla politica fino al settore ho.re.ca. Ama la natura sotto il pelo dell'acqua, con maschera e pinne, ma anche dall'alto, ottimo sul dorso di un cavallo. La comunicazione è l'ingrediente delle sue giornate. Collabora con Acquario di Genova (ha un passato da Whale watcher). Colazione rigorosamente focaccia e cappuccino. Aperitivo, spritz o Mojito. Appassionato di arte (debole per Caravaggio), bioetica, lettura e feste in spiaggia in buona compagnia. Contatto: g.vallarino@giornalistinellerba.it

Facebook Comments

Post a comment

19 + 19 =