altMa l’ambiente riuscirà prima o poi a fare notizia? Comunicatori, blogger e giornalisti si confrontano

venerdì 9 novembre, ore 9.30 – 13.00
Rimini, Ecomondo – Social media area (D1)

Al di là delle catastrofi, oltre le storie umane strazianti dei terremotati, delle vittime degli tsunami, gli scandali delle ricostruzioni, dei processi agli scienziati,  i giornali “normali”, quelli che si trovano al bar la mattina, e i telegiornali, quelli che vediamo la sera a cena, dedicheranno spazio alle informazioni ambientali?  Global warming, green economy, green jobs (tutto all’inglese, mi raccomando, così la gente che legge, sente questi temi più lontani, anche un po’ snob), ogni tanto ci finiscono, nelle pagine delle testate nazionali, ma relegati in pagine facoltative. Inchieste intriganti? Bah, non ne ricordiamo molte. Qual è dunque la ricetta per far digerire le notizie sull’ambiente agli editori e ai giornalisti, prima ancora che ai lettori? Ne parlano ad Ecomondo 2012 (Rimini fiera), in un open talk a cura di tante testate ambientali italiane, giornalisti (tra cui il nostro direttore Paola Bolaffio), comunicatori e blogger venerdì 9 novembre dalle 9.30 in poi. 

Quando l’ambiente fa notizia

a cura di E-gazzette, Eco dalle città, .Eco, Ecoradio, Ferpi, Green me, Greenreport, Greenews.info, Greenstyle, Il Cambiamento, La Nuova Ecologia, Qualenergia, Qualenergia.it, Rinnovabili.it, Tecneko, Terra mensile, Vita, Zero Emission

PROGRAMMA

Presentazione dell’open talk

Marco Fratoddi, Giuseppe Lanzi e i coordinatori dei gruppi

9.30

Introduce

Massimo Scalia

C’era una volta il giornalismo ambientale

 

9.45

Catastrofi e media

Introduce: Roberto Rizzo (Zero Emission)

Coordina: Lorenza Gallotti (E-gazette)

Ne discutono: Claudia Apostolo (Rai Tre), Andrea Bertaglio (Il Fatto), Paola Bolaffio (Giornalisti nell’erba), Riccardo Bonacina (Vita), Veronica Caciagli (Italia climate network), Milena Dominici (Legambiente), Franco Foresta Martin (Corriere della sera), Marco Fratoddi (La Nuova Ecologia), Giuseppe Iasparra (Eco dalle città), Pietro Greco (giornalista), Silvana Santo (blogger), Daniel Tarozzi (Il Cambiamento), Sergio Vazzoler (Ferpi), Mariagrazia Midulla (Wwf)

 

10.45

Il social network è davvero innovativo?

Introduce: Letizia Palmisano (Eco Connection Media)

Coordina: Vittorio Pasteris (blogger e giornalista)

Ne discutono: Matteo Campofiorito (Greenstyle), Alessandro De Pascale (Terra) , Stefania Divertito (Metro), Simona Falasca (Green me), Alessio Fabrizi (Eco Connection Media), Antonio Ferro (Extra), Alberto Fiorillo (giornalista), Alma Grandin (Tg1), Paolo Hutter (Eco dalle città), Davide Mercati (blogger), Toni Mira (Avvenire), Luca Natale (Parco delle Cinque Terre), Andrea Tracanzan (Zoes)

 

11.45

Raccontare la green economy

Introduce: Sergio Ferraris (Qualenergia)

Coordina: Mauro Spagnolo (Rinnovabili.it)

Ne discutono Antonio Cianciullo (Repubblica), Elisabetta Tramonto (Valori), Alessandro Farruggia (La Nazione), Walter Ganapini (Sisifo), Andrea Gandiglio (Greenews.info), Roberto Giovannini (La Stampa), Marco Gisotti (giornalista), Bianca La Placa (.Eco), Simonetta Lombardo (Silverback), Paolo Palleschi (Epr), Andrea Poggio (Legambiente), Fabio Sanfilippo (RadioUno), Alex Sorokin (Internergy), Domenico Sturabotti (Symbola), Alessandro Tibaldeschi (Press Play)

12.45 Conclusioni e green drink

INFO

giornalistiambientali@gmail.com

http://giornalistiambientali.blogspot.it/

TWITTER #Ecomondo e #WES12

Share this article

Redazione centrale di giornalistiNellerba.it Giornalisti Nell'Erba è realizzato dall'associazione di promozione sociale Il Refuso. Nel tempo ha collezionato tanti riconoscimenti e partnership come ad esempio quelle con ANSA, Ordine Nazionale dei Giornalisti, Federazione Nazionale della Stampa, Federazione Italia Madia Ambientali FIMA, European Space Agency (ESA), Agenzia Spaziale Italiana, Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, Lega Navale Italiana, Marina Militare, Università di Roma Tor Vergata. Ha i riconoscimenti della Presidenza della Repubblica, del Ministero dell'Ambiente e tante altre istituzioni.

Facebook Comments

Post a comment

due × 4 =