Polistena (Reggio Calabria) –  Questa mattina, all’Istituto Tecnico Industriale Statale ‘Conte Michele Maria Milano’ di Polistena, è andato in scena l’incontro tra alcuni rappresentanti di Trame Festival, la manifestazione dedicata ai libri contro le mafie, e gli studenti dell’Istituto Superiore del reggino. L’appuntamento fa parte della serie di iniziative di TrameOff volte a creare legami con realtà fuori dalla città di Lamezia Terme, sede del Festival dei libri contro le mafie. E’ intervenuta Maria Pia Tucci della redazione di Trame, Maria Teresa Morano, coordinatrice di Trame a scuola, Elide Cuscunà. allieva dell’ITIS recentemente ospite al Noir Festival di Courmayeur. Tra i relatori, anche chi scrive (Antonio Pagliuso, volontario del Festival).

Il fine dell’incontro è stato quello di esporre quanto la cultura, l’informazione e, dunque, la scuola siano essenziali per aprire le menti e le coscienze dei più giovani in una terra difficile come la Calabria. Si è parlato degli albori delle prime associazioni antimafia calabresi e di quanto la popolazione abbia maturato una coscienza del fenomeno mafioso nel corso degli ultimi decenni.

“Sono molto contento di partecipare a questo laboratorio a cielo aperto di futuro”, ha detto il  preside dell’Istituto Franco Mileto, che ha inoltre indicato la scuola come una fucina di speranze.

Il festival Trame si prepara alla sesta edizione che si svolgerà nella città di Lamezia Terme dal 15 al 19 giugno prossimi.

Antonio Pagliuso

Share this article

Redazione centrale di giornalistiNellerba.it Giornalisti Nell'Erba è realizzato dall'associazione di promozione sociale Il Refuso. Nel tempo ha collezionato tanti riconoscimenti e partnership come ad esempio quelle con ANSA, Ordine Nazionale dei Giornalisti, Federazione Nazionale della Stampa, Federazione Italia Madia Ambientali FIMA, European Space Agency (ESA), Agenzia Spaziale Italiana, Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, Lega Navale Italiana, Marina Militare, Università di Roma Tor Vergata. Ha i riconoscimenti della Presidenza della Repubblica, del Ministero dell'Ambiente e tante altre istituzioni.

Facebook Comments

Post a comment