marcia clima

Roma, 22 settembre 2014 – A New York si è svolta la People’s Climate March, una grande marcia organizzata per la difesa del clima, nella giornata mondiale di mobilitazione; si sono svolte oltre 8.000 manifestazioni in 166 paesi, per chiedere ai capi di stato e di governo di prendere impegni contro i gas serra. A Londra sono scese in piazza 40.000 persone, a Melbourne 10.000. La manifestazione di New York ha richiamato oltre 300.000 persone da tutti gli stati, con il sostegno di 1.500 organizzazioni di base.

La manifestazione si è svolta ordinatamente e suddivisa in segmenti “tematici”:in testa al corteo, le popolazioni indigene; a seguire, sindacati, famiglie, studenti, anziani; attivisti delle energie rinnovabili, operatori dell’alimentazione e dell’acqua, organizzazioni ambientaliste; organizzazioni anticorporation, pacifisti; quindi scienziati, ricercatori; infine associazioni di quartiere, la comunità LGBT, comuni, stati, delegazioni straniere.

In prima fila c’era il sindaco Bill De Blasio, che ha portato in piazza l’impegno della municipalità di New York a diventare portabandiera dello sviluppo urbano sostenibile. Un ambizioso piano per ridurre le emissioni di gas serra da parte degli edifici comunali dell’80% entro il 2050, rispetto ai livelli del 2005. New York raggiungerà così i livelli di efficienza raccomandati.

In Italia ci sono stati appuntamenti in 150 città. A Roma centinaia di persone hanno formato accanto al Colosseo un cuore verde, per ricordare ai grandi della terra che “siamo sull’orlo di una catastrofe ecologica”. La marcia in bicicletta con comizio finale a Via dei Fori Imperiali è stata organizzata dalle associazioni ambientaliste. Noi pensiamo che per cambiare il mondo dovremmo cambiare noi, rispettando il pianeta in cui viviamo, perché se si continua così l’ambiente peggiorerà a danno nostro e delle generazioni future.

Beatrice Arduini – Alessia Maria Lanari

Ylenia Sechi – Anastasiia Andrushchenko

3^C – IC di Frascati Via Massimo d’Azeglio

Share this article

Redazione centrale di giornalistiNellerba.it Giornalisti Nell'Erba è realizzato dall'associazione di promozione sociale Il Refuso. Nel tempo ha collezionato tanti riconoscimenti e partnership come ad esempio quelle con ANSA, Ordine Nazionale dei Giornalisti, Federazione Nazionale della Stampa, Federazione Italia Madia Ambientali FIMA, European Space Agency (ESA), Agenzia Spaziale Italiana, Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, Lega Navale Italiana, Marina Militare, Università di Roma Tor Vergata. Ha i riconoscimenti della Presidenza della Repubblica, del Ministero dell'Ambiente e tante altre istituzioni.

Facebook Comments

Post a comment