Lamezia Terme (dalla nostra inviata) – Quando rapitori e rapiti diventano amici. È successo a tre tecnici italiani dell’Eni e ad uno libanese. Ce lo racconta Massimo Alberizzi attraverso la video-inchiesta presentata a Trame.9 durante la prima giornata del festival.

Nel mese di dicembre di qualche anno fa, dei guerriglieri  presero i tecnici come ostaggi in Nigeria, un paese che, specialmente nel Nord-Est, si trova in uno stato di devastazione e povertà. Il giornalista Alberizzi riuscì a rintracciare i sequestratori ed a mettersi in contatto con loro.  Dopo un mese, il 18 gennaio, il tecnico Roberto Iegi venne liberato. A marzo, insieme alle Iene, Alberizzi andò ad intervistare i guerriglieri, chiedendo il rilascio degli ostaggi.  Quando arrivarono da Francesco Arena e Cosmo Russo li trovarono in buone condizioni.

“Ci hanno sempre rispettati, dato acqua e cibo” riferisce un sequestrato al giornalista. Il riscatto che volevano i guerriglieri dal rapimento era una ricompensa politica: combattevano per il controllo delle risorse del loro territorio e volevano creare infrastrutture, ad esempio scuole, e posti di lavoro.

Quando Francesco e Cosmo furono pronti per partire, lì vestirono proprio i loro rapitori: si trattava di una sorta di rito propiziatorio. Inoltre legarono attorno alla testa un nastro che, secondo la loro tradizione, proteggeva dai proiettili chi lo indossava. Infine i due tecnici vennero portati a casa e ricevettero una chiamata dal capo dei guerriglieri. Good luck, disse loro.

Il giornalista attraverso questa inchiesta ha scoperto un altro aspetto del caso, che invece era sconosciuto in Italia. Infatti i media tendevano a far passare un messaggio diverso, volto a condannare senza mezzi termini quei guerriglieri nigeriani. Allo stesso modo invece i giornali avrebbero evitato di parlare del fatto che un contributo ad aggravare la situazione sarebbe venuto proprio da una multinazionale italiana, la quale, nella trattativa con il governo, avrebbe avuto un ruolo di prestanome corruttivo per conto di una società americana.

Facebook Comments

Post a comment

20 + 10 =